Vendere casa in 40 giorni, è possibile?

vendere casa

Molti di Voi che sono in procinto di vendere casa si staranno ponendo sicuramente questa domanda: quanto tempo ci vuole per vendere casa? Si può vendere una casa in 40 giorni, o in poco più di un mese, senza però svenderla? La risposta è sì, ovviamente sì, è possibile e possiamo dimostrarvelo perché noi ci siamo riusciti diverse volte. E con questo articolo vi proveremo a suggerire alcune delle regole fondamentali per riuscire a vendere casa vostra in 40 giorni, senza però svenderla.

Vendere una casa rapidamente non è affatto impossibile, si tratta solo di non fare troppe scelte sbagliate nel momento in cui si deciderà di introdurla sul mercato.

Proveremo a elencarvi 10 cose da fare per riuscire a vendere casa in 40 giorni. O forse è meglio dire 10 errori che un venditore assolutamente non deve commettere per vendere casa? Valutate voi l’affermazione che vi piace di più.

Le 10 cose da fare per riuscire a vendere casa in 40 giorni

1) Vendere casa al giusto prezzo


Una giusta valutazione è fondamentale. È la prima ed importantissima regola. E attenzione, questo non significa affatto dover proporre la casa ad un prezzo inferiore a quello di mercato, assolutamente. Bisogna solamente riuscire ad essere realisti ed obiettivi nel saper valutare la giusta fascia di prezzo di mercato in cui la casa va inserita. Ed è fondamentale in questo frangente sapere che una casa con prezzo eccessivo, che resta troppo a lungo inveduta, finirà con svalutarsi e perdere di valore.

2) Scegliere il giusto professionista per la valutazione della casa

La giusta valutazione di casa propria può essere complicato soprattutto in un momento come quello attuale. Spesso i proprietari di casa sono soliti attribuire alla casa valori eccessivi, provenienti da sentimenti, ricordi, ma anche dal conteggio di vecchie spese sostenute, magari anche in maniera errata, che i compratori però, per ovvi motivi non potranno valutare. In questo caso quindi è fondamentale mettersi nelle mani di un professionista o di un perito che Vi aiuti a calcolare il corretto e più probabile valore di mercato. In questo momento in cui il mercato offre molto in vendita, per essere competitivi con il proprio immobile sarà fondamentale non commettere troppi errori.

3) Ricordate: l’agente immobiliare non offre soldi per casa vostra ma la valuta soltanto.


Molto e troppo spesso mi capita di sentirmi dire “l’agenzia Tizio mi ha offerto di più”. Ecco, questo è un errore comune di molti proprietari. Scegliere l’agenzia in base alla valutazione più alta. Molti però non sanno che ci sono molte agenzie (senza fare nomi), in particolare quelle dove ci lavorano giovani ragazzini inesperti travestiti da adulti manager in giacca e cravatta, spesso (per non dire quasi sempre) abusivi e senza regolare patentino della camera di Commercio, che utilizzano tecniche scorrette per acquisire incarichi di mediazione. Su indicazione del titolare questi pseudo-agenti fanno valutazioni molto più alte al solo scopo di prendere in vendita la Vostra casa per diversi mesi. Nei mesi successivi, quando non ci sarà ombra, ovviamente, di nessun acquirente, verrete tempestati di telefonate da parte dell’agente che vi farà di tutto per farvi scendere di prezzo. Ma, anche la corsa al ribasso del prezzo di vendita, non è un buon modo per valorizzare la vostra casa. Se si parte con un prezzo troppo elevato ci si troverà costretti ad abbassarlo prima o poi, ma ricordate che la scelta migliore è sempre quella di partire da una giusta valutazione iniziale con un margine di trattativa di un 10-15% al massimo.

4) Partire nel modo giusto con la vendita della casa


I primi giorni in cui la casa sarà introdotta sul mercato sono sempre quelli più efficaci. Bisogna approfittarne non sottovalutando nulla e non sbagliando la strategia pubblicitaria.

Giocarsi la carta del “non ho fretta di vendere e per questo chiedo tanto”, in questo momento purtroppo non funziona più. A lungo vi porterà l’effetto contrario e chi conosce e segue il mercato immobiliare locale, sicuramente può verificare questa casistica da solo. Internet è piena di case invendute da anni che ora si ritrovano ad essere sottoprezzo ed in condizioni di abbandono totale. Queste spiacevoli situazioni sono i risultati di errate valutazioni iniziali da parte dei proprietari o di agenti non preparati.

5) Attenti nel rifiutare le offerte


Se tutte le operazioni vengono fatte correttamente è molto probabile ricevere offerte già nelle prime settimane. E in questo caso è bene non farsi prendere dall’entusiasmo perché in un mercato in calo se si rifiutano le offerte, a posteriori ci si potrebbe pentire. È fondamentale quindi fare tutte, e proprio tutte, le giuste valutazioni prima di rifiutare. Bisogna essere in grado di valutare se realmente quella che ho davanti è un’offerta coerente al valore di mercato.

6) Affidarsi a dei professionisti per vendere casa


Troppo spesso si tende a evitare gli agenti immobiliari, per diversi motivi, tra i quali, in primis, vi è sicuramente la provvigione.

Anche questa è senza ombra di dubbio una scelta sbagliatissima perché vi possiamo garantire che scelta del GIUSTO agente immobiliare, vi garantirà alla fine dei conti, sicuramente un maggiore realizzo, nonostante le spese di mediazione, e soprattutto meno grattacapi sulla gestione di tutta l’operazione.

Fondamentale però è, in questo caso, informarsi su tutte le norme e gli obblighi che hanno le agenzie immobiliari nei vostri confronti, e non firmare l’incarico al primo incompetente che vi si presenterà a casa.

Informatevi, informatevi ed ancora informatevi.

Innanzitutto pochi sanno che in Italia un agente immobiliare è obbligato ad avere un abilitazione per poter fare valutazioni, prendere incarichi di mediazione e proposte di acquisto. Troppo spesso si tende a far finta di nulla, ad aggirare le leggi e a chiudere un occhio su tutto. La casa però è un bene primario, molto importante, spesso frutto di anni ed anni di sacrifici, quindi vi consigliamo di spendere un po’ del vostro tempo per informarvi su chi è l’agente immobiliare al quale state affidando la vostra casa e soprattutto se è un vero agente immobiliare, in REGOLA con le normative e gli obblighi richiesti dalla legge e non uno dei tanti ABUSIVI che si trovano in giro. Se vi interessa approfondire questo IMPORTANTISSIMO ARGOMENTO TROVERETE QUI UNA GUIDA PIÙ DETTAGLIATA.

7) Non mettere in vendita la casa tramite più agenzie

Questo punto è molto importante. Ricordatevi che per vendere bene casa vostra dovrete fare di tutto per valorizzarla e non il contrario. Quindi evitate in primis si trasmettere confusione ai potenziali acquirenti.

Evitate assolutamente di promuovere la proprietà tramite più agenzie, a maggior ragione se queste operano nella stessa zona o tramite gli stessi canali pubblicitari.

Un agenzia seria e professionale non avrà problemi a collaborare con altre agenzie senza che sia il cliente a doverlo chiedere. Sarà, però solo l’agente incaricato a prendersi carico e cura della pubblicità.

Provate Voi ad immaginare di imbattervi nella stessa casa pubblicizzata sullo stesso sito immobiliare da 3 agenzie diverse. La cosa vi creerebbe più curiosità o più dubbi? Penso, sicuramente più dubbi, come ad esempio questo, ovvero: il proprietario ha fretta di vendere o non riesce a vendere che ha dato la casa a tutte queste agenzie?

È un po’ come tappezzare il proprio balcone di casa con 3-4 cartelli pubblicitari con scritto ‘vendesi’. Non servirà a nulla, si andrà a creare solamente una situazione ridicola. La strada giusta è di appenderne uno ma fatto bene, che sia, serio e professionale.

8) La pubblicità

Altro argomento fondamentale su cui porre la massima attenzione.
L’annuncio avrà lo scopo di ingannare il compratore, ma avrà l’importante scopo di doverlo attirare. Bisogna essere molto selettivi nel scegliere le agenzie che vi offrono maggior garanzie sulla qualità della pubblicità. Purtroppo a volte si trovano ancora in giro annunci pubblicitari di proprietari o agenzie che pubblicato foto di qualità veramente scadente dei propri immobili.

Vi diamo alcuni dati trovati online dal sito idealista su cui potrete riflettere: un annuncio con foto si vede un 203,9% in più di uno senza, uno con video amatoriale sarà un 64,4% più visibile e uno con video professionale un 423,5%.

Il nostro gruppo ad esempio di avvale di strumentazione sempre all’avanguardia per realizzare materiale foto e video professionale. Per ogni immobile è importante realizzare uno studio ad-hoc che ne risalti tutte le potenzialità. Oltre che alle fotografie presentiamo le nostre case con video interni, esterni e dall’alto con droni professionali. Questo permette ai potenziali clienti di fare una prima valutazione completa della casa già comodamente dal proprio divano di casa facendo già una prima importante selezione sulla qualità dei clienti che verranno a fare appuntamenti visita.

9) Fare piccole manutenzioni prima di vendere casa

Vi è mai capitato di entrare in un buon salone d’auto e trovare la vostra potenziale macchina dei sogni tutta sporca e maleodorante? Spero proprio di no.. Ecco, il concetto che vorrei trasmettervi è un po’ lo stesso.

Quindi prima di mettere in vendita una casa, ricordatevi, che una bella “rinfrescata” sarà fondamentale. Sgomberarla da mobilio ingombrante ed oggetti personali che ne occultano gli spazi interni. Ed anche una bella mano di bianco sicuramente sono soldi ben spesi che vi torneranno molto probabilmente indietro con gli interessi dal futuro compratore.

10) Documentazione e regolarità edilizia dimostrabile

Ultimo, ma non per importanza, il dolente e complicato tasto della documentazione. Qui un buon agente può farvi fare la differenza. Le normative sono in costante cambiamento, e spesso non chiare neanche per gli addetti ai lavori. Immaginiamo un proprietario che si vuole improvvisare agente immobiliare, geometra e, se potesse, sicuramente anche notaio. Divertente da immaginare ma nella realtà un disastro preannunciato, soprattutto negli ultimi anni.

L’argomento è troppo lungo per essere sintetizzato qua, ne dedicheremo prossimamente un articolo intero. Ora ci limitiamo nel dirvi che è fondamentale affidarsi ad un professionista che effettui una serie di controlli sulla regolarità edilizia del vostro fabbricato e la certifichi con un documento che si chiama R.R.E. (relazione di regolarità edilizia).

Una casa proposta ad un potenziale cliente, accompagnata da un certificato che ne garantisce la piena regolarità sicuramente ha un grosso valore aggiunto a livello commerciale.

Conclusione:

A questo punto siete pronti per procedere con la vendita della vostra casa. O se avete ancora dubbi o perplessità contattateci e faremo il possibile per aiutarvi.

Aut. Calosso Enrico

Partecipa alla discussione

Compare listings

Confrontare